Taccuino all’Idrogeno: F.A.Q.

COS’E’ TACCUINO ALL’IDROGENO?

Taccuino All’idrogeno è una rivista bimestrale, creata con l’intento di coniugare l’esigenza di lanciare messaggi col rifiuto di ogni forma di individualismo.

Nasce come spazio per produrre, pubblicare e discutere idee, quindi come strumento per crescere individualmente (come autori, come scrittori forse, ma nei fatti soprattutto come persone); ma nega nel contempo a queste idee un’identità pubblica, un volto o un colore. Affinché rimangano idee pure all’interno di un’identità collettiva di gruppo, costituita comunque da singoli e non identificabile in un unico partito.

COM’È FATTO?

Il Taccuino ha due incarnazioni: una web (un blog che viene aggiornato in genere su base settimanale) e una cartacea (un PDF bimestrale scaricabile dal blog). Nel PDF trovano spazio i contributi (in parola o immagine) più importanti e più onerosi in termini di spazio (fisico), nel blog i ritagli di pensiero, le poesie, le recensioni e qualsiasi cosa sentiamo di dover segnalare per suo tramite (interviste, eventi o quant’altro).

COSA C’È DENTRO?

All’interno della rivista trova posto qualunque forma di espressione (letteraria o visiva) dell’uomo nella sua interiorità; opinioni, volontà, angosce, paure, immagini e sensazioni di individui di carne e sangue, che rifuggono l’etichetta di artista come la peste. Non vi sono ne saranno mai tematiche preimpostate né una linea editoriale definita e inamovibile: sperimentiamo e sbagliamo. Sono invece banditi in forma definitiva odio, politica, religioni e campanilismi.

COME FUNZIONA?

Il taccuino è una tavola rotonda di autori presieduta da una sorta di primo tra i pari, l’Editor, chiamato a mediare le volontà di tutti i collaboratori su ogni aspetto della rivista e del blog in un comune denominatore il più possibile coerente: a suo carico sono inoltre l’impaginazione della rivista e la manutenzione del blog.

Ogni collaboratore (Editor compreso) è tenuto ai medesimi “doveri” (partecipazione e comunicazione) e può e deve porre le sue opinioni, proposte o critiche costruttive al servizio del progetto affinché vengano discusse e votate nel modo più democratico possibile.

CHI SIETE?

Abbiamo deciso, per motivi ideologici e pratici, di identificarci tutti con uno pseudonimo di due lettere puntate (es. I.M., K.S., Y.F. ecc.) abbandonando i nostri veri nomi o nickname o pseudonimi abituali in favore di un’identità collettiva. Questo, oltre a preservare il progetto dalla (inevitabile) tendenza all’individualità dei singoli, ci permette una maggiore libertà nelle tematiche e nella sperimentazione.

COME POSSO COLLABORARE?

Ad ogni autore è richiesto di inviare ogni bimestre due o più contributi originali e inediti per la rivista + almeno un contributo per il blog (in qualsiasi forma): relative foto o illustrazioni aggiuntive sono opzionali ma graditissime.

L’Editor provvede poi a scegliere in maniera autonoma il materiale da pubblicare e l’impaginazione dello stesso: qualora per qualsiasi problema il contributo minimo non dovesse essere raggiunto è sufficiente farne comunicazione con il più largo anticipo possibile via mail all’indirizzo interno della rivista (taccuinoallidrogeno@hotmail.it taccuinoallidrogeno@gmail.com).

Annunci

One comment

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...