Taccuino all’Idrogeno – Numero 31: donne, du-du-du

Un nuovo anno, un nuovo Taccuino. Cioè, non è che è nuovo, è sempre lo stesso, però il numero è nuovo. Nel senso che è cambiato il tema, c’è qualche autore nuovo, ma ci sono anche quelli vecchi. Che è come voler dire che c’è una novità e cioè che gallina vecchia fa buon brodo.

Ad ogni modo, sapendo noi moooolto bene che in questo momento avrete la curiosità già lì che vi sta attanagliando le vene e che gli ultimi due mesi saranno sicuramente stati insignificanti e tristi senza un’uscita del Taccuino da leggere – vuoto cosmico a profusione – non vogliamo farvi perdere altro tempo.

Abbiamo scelto le donne, per questo numero. Ma donne e basta no. No. Du-du-du. Donne du-du-du. Per molti motivi, ma sarebbe davvero troppo lungo spiegarvi esattamente il perché. Quindi per il momento fidatevi anche del du-du-du. E no, non svanisce nessuna macchia se stampate l’uscita e la mettete in lavatrice coi panni sporchi.

Al massimo vi restano tutti i pezzettini di carta fastidiosi sui vestiti bagnati, da togliere uno a uno.

Sì.

Primo numero di questo nuovo e sfavillante e blablabla 2015. Avanti. Donne, du-du-du.

PDF: Taccuino all’idrogeno – Numero 31

ISSUU: 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...