Che sia quel che sia

picasso_donna_allo_specchioAvrei dovuto capirlo subito. Pazienza  ormai è andato.  L’sms era ancora sul mio cellulare. Avevo risposto “alle sei”.

Camminavo tra le braccia del mio appuntamento e sembravo essere in processione “Madonnina madonnina, che brilli da lontano, stammi vicina, dammi una mano..” Quanti anni erano passati dall’ultima volta che c’eravamo visti? Dodici? Forse quindici.

Mai un messaggio, mai una telefonata. Poi oggi all’improvviso venivo catapultata nel sogno che nel silenzio di tutti questi anni avevo accarezzato.

Tra noi era iniziato tutto così, una parola, una risata e poi tutto il resto a seguire. Era stato come trovare il pezzo del puzzle che finalmente si completava. Nelle vetrine mi rivedevo ragazza quando confidavo alla mia amica del cuore come sarebbe stato il mio principe azzurro “Avrà gli occhi azzurri, azzurrissimi”.

E così fu, solo che anziché arrivare cavalcando un cavallo bianco guidava una motocicletta.

Non avevo scritto dove, ma per noi esisteva solo il solito posto. Avrebbe capito.

La vetrina mi restituiva la mia immagine e stentavo a riconoscermi. Dove era finita la ragazzina?

Un vecchio cappotto blu caldo ma informe, i pantaloni color cammello e le scarpe basse, la borsa del mercato, il cappello di lana cotta. Quanti anni hai Maria? Settantuno, non senti l’odore di guai?

“Zitta Maria. Sento solo l’odore di vecchio, l’odore di chi ha scollinato e non ha più niente da perdere se non un briciolo di raziocinio. Hai parlato per tutta la vita adesso lasciami in pace”.

Mi voltai e mi specchiai di nuovo: tolsi il cappello e mi ravvivai la chioma argentata ancora ribelle.

Le dita accarezzarono le labbra secche quasi a voler mettere un velo di rossetto. Mi sollevai sulle punte cercando di non cadere in avanti. “Specchio, specchio delle mie brame” dissi “sono ancora la più bella del reame”.

E la mia non era una domanda.

– Fine –

R.V.

Immagine: Picasso, Ragazza allo Specchio, 1932

Annunci

One comment

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...